VR Mapper 300

 

 

Multirotore in configurazione quadricottero di peso inferiore ai 300 grammi che risponde alle normative di sicurezza ENAC, le operazioni specializzate diventano non critiche pressochè in qualunque scenario anche in presenza di persone, purchè non si tratti di un assembramento. Inoltre a differenza di un drone di peso superiore con VR Mapper 300 si può lavorare legalmente in qualunque scenario operativo senza la necessità di aver alcun attestato pratico o teorico di idoneità al volo e senza l'esigenza di avere un attestato medico. studiato per l'utilizzo professionale nel campo dei rilievi fotogrammetrici e termici, in particolare impiegabile in aree urbane.

CONTENUTO DELLA CONFEZIONE:
  • N°1 VR MAPPER 300
  • N°1 VR Ground Station basata su Radio Taranis e sistema di telemetria integrato.
  • N°4 Eliche da 5" a tre razze
  • N°1 Supporto alla procedura di auto certificazione Enac
  • N°2 Batterie LiPo da 11.2V (3S) 850mAh
  • N°1 Carica Batterie lipo

Description

APR VR MAPPER 300

Il nuovo drone VR MAPPER 300 è stato concepito per inserire all'interno di questa fascia di mercato un prodotto tecnologicamente avanzato che possa soddisfare le richieste di tutte le tipologie di utenze, dall'utilizzo base per l'apprendimento del volo degli aeromobili a pilotaggio remoto, alla fotogrammetria e termografia. VR Mapper è un drone con vocazione cittadina grazie ai suoi 300 grammi di peso, le operazioni specializzate diventano non critiche pressochè in qualunque scenario anche in presenza di persone, purchè non si tratti di un assembramento. Inoltre a differenza di un drone di peso superiore con VR Mapper 300 si può lavorare legalmente in qualunque scenario operativo senza la necessità di aver alcun attestato pratico o teorico di idoneità al volo e senza l'esigenza di avere un attestato medico.

 


SCENARI APPLICATIVI

VR Mapper 300 Mapping Test 1 by r.navoni - Virtualrobotix.com on Sketchfab

VR Mapper è stato realizzato per fornire al nostro cliente una soluzione chiavi in mano attraverso il quale sarà possibile realizzare un modello tridimensionale foto realistico di una struttura architettonica sia attraverso il pilotaggio manuale "free flight" che attraverso avanzate tecniche di volo autonomo operando anche in aree urbane con presenza di persone. VR Mapper è corredato dall'applicazione VR PAD Mapper, un potente strumento di diagnostica e controllo del nostro APR. Attraverso questo applicativo compatibile con i principali terminali che supportano il sistema operativo android è possibile con pochi semplici click selezionare l'area d'interesse per il rilievo fotogrammetrico e generare in automatico il percorso di volo waypoint. Una volta caricato a bordo il programma di volo è possibile attraverso il semplice switch del modo di volo sulla radio di attivare il volo automatico e osservare mantenendo sempre sotto controllo visivo il vostro drone mentre esegue un volo totalmente autonomo. Al termine del volo il drone in automatico ritornerà verso il punto di decollo effettuando la procedura automatica di atterraggio. VR Pad Mapper è un'applicazione in continuo sviluppo sulla base dei feedback dei nostri beta tester e dei nostri clienti. Oltre alla fase di pianificazione del volo è in grado di configurare la telecamera di bordo, scaricare le immagini dal drone e predisporle attraverso il match con i log di volo per essere utilizzate dai principali tool di fotogrammetria presenti sul mercato.


SPECIFICHE TECNICHE

  • Dimensioni senza eliche: 300mm - 300mm
  • Altezza: 90 mm
  • Motori: Classe 1306
  • Batteria LiPo: 850 mAh 11,2V (3S)
  • Peso ODV: 299g
  • Autonomia di volo fino a 10 min
  • Powered by VR Brain Core 5 firmware APM Copter 3.3.2 EKF
  • Sistema completamente integrato su distribution board strutturale
  • Terminatore di Volo intelligente Integrato "Flight Stop"
  • Telemetria RF 868 Prot. MavLink on board (opzionale) 
  • Telemetria FrSky S.Port
  • Camera frontale 16 MegaPixel 166° FOV con documentazione specifica di calibrazione della lente (opzionale) o camera termica FLIR(opzionale)
  • Preview Video in 5.8Ghz (opzionale)
  • VR GNSS Neo8 + Mag - Glonass + GPS 
  • Funzionalità RTK per GPS (opzionale)
  • Connessione USB su scocca
  • Supporto per Eliche da 5" 2 o 3  razze
  • Frame realizzato attraverso avanzate tecniche di progettazione meccatronica e stampa 3D SLS
  • Progettazione e produzione completamente made in italy
  • Compatibilità con i principali software di fotogrammetria:  Photoscan e Pix4D
 

LA NUOVA NORMATIVA ENAC ed 2

Il nuovo regolamento ENAC ed del 16 Luglio 2015 , in particolare nell'articolo 12 comma 5 recita che : 

Le operazioni specializzate condotte con APR di massa al decollo minore o uguale a 0,3 kg e con velocità massima minore o uguale a 60 km/h, fermo restando quanto previsto al comma 2 del presente articolo, sono considerate non critiche in tutti gli scenari operativi. Il pilota, al quale non è richiesto il possesso di un Attestato secondo quanto previsto al successivo art. 21, deve comunque garantire che le operazioni siano svolte in osservanza delle regole di circolazione definite nella Sezione V.

permangono comunque i seguenti limiti: 

2. In aderenza con quanto disposto al comma 7 del precedente art. 10 del Regolamento, è proibito il sorvolo di assembramenti di persone, per cortei, manifestazioni sportive o inerenti forme di spettacolo o comunque di aree dove si verifichino concentrazioni inusuali di persone.

Operazioni in VLOS

1. Nelle operazioni in VLOS, il pilota deve essere in grado di mantenere il contatto visivo diretto con l’APR, in maniera tale da monitorarne il profilo di volo nei riguardi di altri aeromobili, persone, imbarcazioni, veicoli e infrastrutture allo scopo di evitare le collisioni.

2. Le operazioni in VLOS sono consentite fino ad una distanza massima sul piano orizzontale di 500 m e fino ad un altezza massima di 150 m AGL, e devono essere condotte in modo sicuro e senza arrecare danni a terzi. Distanze e altezze superiori possono essere valutate e, se del caso, autorizzate dall’ENAC a seguito della presentazione di adeguata valutazione del rischio da parte dell’operatore SAPR.

3. In caso di perdita del contatto visivo del SAPR entro i limiti orizzontali e verticali consentiti, il pilota deve terminare il volo il prima possibile.

4. A eccezione di quanto prescritto nel successivo comma 6, le operazioni SAPR non possono essere condotte:

a. all’interno dell’ATZ di un aeroporto e nelle aree sottostanti le traiettorie di decollo ed atterraggio,

b. ad una distanza inferiore a 5 Km dall’aeroporto (Aerodrome Reference Point o coordinate geografiche pubblicate), laddove non sia istituita una ATZ a protezione delle operazioni di volo;

c. all’interno delle zone regolamentate attive e delle zone proibite, riportate in AIP.

5. Le operazioni degli SAPR all’interno dei CTR sono consentite nei limiti di cui al precedente comma 2. Nelle aree sottostanti le traiettorie di decollo ed atterraggio oltre i limiti dell’ATZ e fino a 15 km, il limite di altezza per le operazioni dei SAPR è fissato a 30m AGL. In deroga alle previsioni di cui al Regolamento (UE) n. 923/2012 (Regolamento SERA), l’Ente ATS responsabile non fornisce servizi di traffico aereo.

6. Le operazioni con SAPR possono essere svolte all’interno dell’ATZ oppure ad una distanza inferiore a 5 km dall’aeroporto, come applicabile, secondo le procedure pubblicate dall’ENAC.

N.B.

I payload opzionali:

  • Camera Termica FLIR
  • Modulo GPS RTK

verranno resi disponibili nel corso del 2016 e saranno upgrade compatibili con l'attuale versione del drone.

 I prezzi esposti si intendono IVA esclusa.